19 maggio 2010

Gente di Dublino



Ricordi di un viaggio: l'identità irlandese

Scendiamo dal City Tour, il caratteristico bus a due piani con vista panoramica dall’alto, e raggiungiamo The Dublin Castle, roccaforte del potere britannico in Irlanda per 700 anni.
Di fronte al cortile superiore dall'ingresso di Cork Hill la controversa statua della giustizia che regge una bilancia a 2 piatti e un ago. Un vero affronto per i Dublinesi perchè la giustizia volta le spalle alla città di Dublino in direzione del Castello.
Come se non bastasse i piatti della bilancia nei giorni di pioggia si riempivano d'acqua e invece di restare perfettamentamente stabili, come giustizia vuole, pendevano. Per ripristinare l'equilibrio si è reso necessario praticare sul fondo dei piatti un foro ... almeno apparentemente giustizia è fatta!
Abbiamo preso un biglietto giornaliero che ci consente di salire e scendere dal bus senza limiti di tempo nell’arco dell’intera giornata perciò decidiamo di andare a vedere il Phoenix Park. Un simpaticissimo autista con giacca verde smeraldo, cappello, grembiule da lavoro, panciotto di lana, calze al ginocchio, scarpe in pelle con fibia in argento ci porta cantando e scherzando al parco più grande d'Europa che ospita uno zoo, un castello, campi sportivi, laghi e giardini.
La serata finisce a Grafton St. in uno dei tanti Carroll's fra campi di trifogli popolati di lepricauni e pecorelle, alla ricerca di souvenir.





Condividi

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget

torna su

http://pallavvelenata.blogspot.com